Il #ProgrammaLavoro del MoVimento 5 Stelle

Pubblicato da MoVimento 5 Stelle su Lunedì 10 aprile 2017

Oggi e per tutta la settimana discuteremo alcune proposte del Programma Lavoro del MoVimento 5 Stelle. La settimana successiva ci saranno le votazioni.

di Claudio Cominardi, Tiziana Ciprini e Nunzia Catalfo

Mentre i partiti si guardano l’ombelico, il m5s guarda al futuro del mondo del lavoro e ai rapidi mutamenti che sta conoscendo. Capire e prevedere per deliberare. Per scegliere al meglio.

Robotizzazione, digitalizzazione, avvento dell’economia dei beni immateriali: bisogna ripensare il rapporto tra tempo di vita e tempo di lavoro.
Lavorare meno per lavorare tutti?
Si’, ma come, con quali strumenti? Bisogna svincolare il concetto di produttivita’ dal totem del cartellino. Da tempo il m5s riflette sul principio dello smart working e ora chiediamo ai cittadini cosa ne pensano e come dovremo orientare la nostra possibile azione di governo.

Difendere il lavoratore significa anche promuovere forme nuove di democrazia e partecipazione sui luoghi di produzione, tagliando al tempo stesso i vecchi privilegi e le incrostazioni di potere del sindacato tradizionale.
La presenza e l’incidenza del lavoratore nella governance della propria impresa, per il movimento 5 stelle, va disintermediata.

Infine c’è il tema delle pensioni, delle tutele per le professioni gravose, dei cosiddetti “precoci” e soprattutto la grande questione della flessibilita’ in uscita. La riforma fornero ha inchiodato al lavoro molti, troppi anziani, mentre due generazioni di ragazzi preferiscono ormai migrare all’estero pur di non essere sottopagati o marcire in casa, sul divano di mamma e papa’.
Come modificare i parametri di uscita dal lavoro per ringiovanire le imprese in cerca di competitivita’ e la pubblica amministrazione in cerca di efficienza?

Ecco su cosa vi chiediamo di esprimervi. Riprendete in mano il Paese.
Approfondite e votate!

Costruiamo insieme il Programma di Governo M5S

Il MoVimento 5 Stelle da alcuni mesi sta preparando e votando online il programma politico che verrà presentato agli italiani per le elezioni, che speriamo si tengano il prima possibile per mettere fine al governo di Gentiloni, Alfano e Poletti. Abbiamo iniziato con il programma Energia, i cui punti sono stati votati online su Rousseau nelle scorse settimane. Adesso è in discussione il programma Esteri che sarà votato la settimana prossima dai nostri iscritti. Poi proseguiremo con tutti gli altri temi: lavoro, trasporti, agricoltura e così via.

Lunedì abbiamo presentato ufficialmente il nostro programma Energia con una conferenza stampa e i nostri portavoce ora sono in giro per l’Italia a presentarlo ai cittadini e ascoltare i loro suggerimenti. Siamo pronti ad ascoltare tutti su tutti i punti del nostro programma: cittadini, associazioni, comitati, imprenditori, operatori del settore. Lo stiamo scrivendo insieme ai cittadini e abbiamo bisogno che tutte le persone di buona volontà che vogliono un futuro prospero per il Paese ci diano una mano. Ognuno secondo le sue capacità e le sue competenze. I nostri portavoce sono su tutto il territorio nazionale. Contattateli, avvicinateli, parlateci, raccontategli, spiegategli. Sono i vostri dipendenti e vi ascolteranno.

I programmi per l’Italia sono la nostra priorità, gli altri, Pd in testa, pensano solo ai programmi TV. Tenere insieme un palinsesto e disegnare il futuro di un Paese sono due cose un po’ diverse. Hanno capovolto la realtà, senza consapevolezza, con il solo scopo di sopravvivere. Anche a costo di annunciare di copiarci, per poi non farlo. Nel cartone animato televisivo destra e sinistra si sono unite, poi, escono nel mondo reale e non combinano nulla. Sono inghiottiti da un mezzo che credono di conoscere e dominare, ma contano soltanto sui loro coach: i conduttori televisivi che li tengono nelle righe, fra le righe. Nel mondo reale non li hanno, dovrebbero essere loro i conduttori di se stessi. Ma a furia di comparsate televisive e di editoriali melensi hanno di poter essere padroni delle loro idee.

Così la legislatura, che non hanno trovato il modo di trasformare neppure in un reality, va avanti secondo le leggi della sopravvivenza: avere un souvenir economico per questi anni di nulla. Scatterà a settembre la loro pensione dopo 4 anni e mezzo di lavoro, la mensa per i cervelli poveri che gli saranno avanzati in testa. Basta stare alla larga dai pensionati alla fame e dai disoccupati, da chi ha bisogno di avere indietro qualcosa dallo Stato per il quale si è svenato. Ancora più estrema, nella sua paradossale evoluzione, la credenza che davvero qualcosa ci sarà per loro, qualcosa di cui non si siano indebitamente appropriati. Devono solo proseguire una strada stretta e buia. In fondo alla quale il giorno delle elezioni ci sarete voi, cittadini, che saprete come accoglierli.

Questo Paese lo cambiamo insieme, il nostro futuro è in mano a voi, le nostre menti migliori, le passioni più sentite. Non serve più incazzarsi, lasciamogli i loro stessi avanzi e pensiamo alle idee di buon senso davvero condivise. E’ ora di immaginare il futuro ed essere propositivi. Il MoVimento 5 Stelle è pronto a prendere l’onere di governare, voi siete pronti a mettervi a disposizione per l’Italia?

PROGRAMMA

Presentazione del #ProgrammaEnergia del MoVimento 5 Stelle

PRESENTAZIONE PRIMO PUNTO DEL PROGRAMMA DI GOVERNO M5S: ENERGIAConferenza stampa in diretta streaming!

Pubblicato da MoVimento 5 Stelle su Lunedì 3 aprile 2017

Il MoVimento 5 Stelle è la prima forza politica al mondo a far votare il programma che presenterà alle elezioni online ai propri iscritti. Accompagnati da esperti del settore i nostri iscritti si informano e possono decidere in maniera consapevole. Il primo programma che abbiamo terminato è il Programma Energia, che oggi presentiamo ufficialmente con una conferenza stampa.

Proponiamo una rivoluzione copernicana, necessaria e indispensabile: vogliamo rendere l’Italia un Paese che utilizzi energia rinnovabile al 100%.

Si parte dal risparmio e dall’efficienza energetica per arrivare a dare l’addio al carbone, petrolio e gas entro il 2050, coinvolgendo industria, agricoltura, trasporti e scelte individuali. In un Paese dove si continua a puntare sui gasdotti in un contesto di calo dei consumi invece che investire su rinnovabili, un’altra politica energetica non solo è possibile ma non è più rinviabile.

Il programma che leggete è stato scritto dai cittadini ed è il frutto di sette distinte votazioni sul blog: gli iscritti si sono espressi sugli obiettivi, sulle priorità e sulle politiche da adottare.

1. I cittadini hanno innanzitutto detto sì a sviluppare politiche che scoraggino l’uso di benzina e petrolio, anche se ciò potrà comportare una modifica nella proprie abitudini quotidiane;

2. Vogliono prediligere gli impianti di stoccaggio di energia domestici rispetto ai grandi impianti di pompaggio.

3. Non vogliono più importazione di energia nucleare. E che questo flusso venga interrotto nell’arco di una legislatura;

4. Vogliono che si spostino gli incentivi statali dalle fossili alle rinnovabili;

5. Hanno detto sì a far tornare pubblici Terna o comunque l’azienda che ha la concessione per la trasmissione dell’energia elettrica;

6. Chiedono che i terreni marginali, abbandonati, ex industriali siano utilizzati per impianti destinati alla produzione di energia rinnovabile;

7. La rete di distribuzione dell’energia deve essere partecipata dai cittadini e non privata.

Questo vogliono i cittadini. Questo sarà contenuto nel programma di governo del M5S nel settore energia. È possibile! La Norvegia ha annunciato che entro il 2030 vuole arrivare a un’economia a neutralità di emissioni. E loro il petrolio lo estraggono e lo vendono. L’Italia, il Paese del sole, può e deve puntare sulle rinnovabili. E il MoVimento 5 Stelle ha un programma pronto per attuare questa rivoluzione.

L’intervento di Beppe Grillo durante la diretta

L’unico strumento che abbiamo per realizzare questo sogno è riprenderci la proprietà del nostro sistema fiscale che abbiamo delegato alle banche e alle organizzazioni europee e mondiali. Possiamo tassare le energie fossili e il consumo di materie prime a beneficio di chi fa rinnovabili e di chi consuma meno energia. Bisogna trasformare il pensiero. No gasdotti o trivellazioni ma intelligenza. Il contrario del petrolio è l’intelligenza. L’intelligenza è il carburante del futuro. Il fossile è finito Il mio collegamento telefonico durante la Conferenza stampa di presentazjone del Programma Energia del MoVimento 5 Stelle

Pubblicato da Beppe Grillo su Lunedì 3 aprile 2017

PRGC a Bra: le considerazioni di Italia Nostra sono ben fondate

PRGC a Bra: le considerazioni di Italia Nostra sono ben fondate

palazzo Garrone

 

Il ricorso alla variante del PRGC da poco approvata ha certamente motivazioni ben fondate e le difese da parte del Sindaco sono risibili.

Fondate sono infatti le affermazioni sulla scarsa volontà di trasparenza. Le commissioni infatti non sono pubbliche a Bra, e ricordiamo che le nostre proposte di renderle pubbliche sono state respinte dalla maggioranza e anche dalla minoranza.  Per quanto riguarda la pubblicità degli atti della variante, questa è dovuta alla nostra persistente richiesta, che solo dopo mesi è stata soddisfatta.

Le pubblicazioni relative agli elaborati approvati poi è stata incompleta, su osservazione nostra e di Italia Nostra, è stata ripubblicata, con alcune correzioni delle mancanze segnalate, ma in modo da creare disorientamento e confusione per chi volesse leggere gli atti e presentare delle osservazioni. Insomma, se trasparenza c’è stata, non è dovuta alla volontà dell’amministrazione, ma alla nostra e a quella di Italia Nostra.

Sui contenuti della variante abbiamo già scritto molto e presentato numerose osservazioni contrarie, Continue reading

30-01-17 SERATA DI RENDICONTAZIONE

 

 

parlamentari_A4

Bra 26-01-2017
Il consigliere comunale del M5S, Claudio Allasia vi invita al terzo incontro di rendicontazione delle sue attività consiliari lunedì 30 gennaio alle ore 20.30 presso il Caffè Cavour (saletta interna) a Bra.
Durante la serata, il consigliere farà un bilancio della propria attività all’interno, del Consiglio Comunale di Bra e delle Commissioni.
Interverrà il Consigliere Regionale del M5S Mauro Campo.
Sarà un’occasione per aprirsi al confronto diretto con la cittadinanza, informare sulle attività svolte e sulle iniziative promosse nell’ultimo anno,su cosa è stato fatto e sul futuro dei progetti del gruppo. Sarà dato spazio a chi voglia interrogare, portare idee e critiche per gli obiettivi futuri.
www.bra5stelle.it

 

 

 

 

PUMS: Dovremmo essere Slow invece che a misura d’auto! Le condizioni tragicomiche del traffico a Bra!

L’annuncio del Pums, in parole semplici l’analisi del traffico cittadino, e le dichiarazioni al seguito hanno tenuto banco in queste settimane.

Se da un lato è positivo che finalmente si siano accorti in Giunta, addirittura a luglio di quest’anno, che la città ha grandi problemi di traffico e quindi anche di igiene e salute per la pessima qualità dell’aria di cui godiamo, temiamo un effetto propaganda che rappresenti una montagna per generare un topolino.foto d'archivio traffico Bra

 

E questa diffidenza nasce dalla constatazione di alcuni semplici fatti:

-la Giunta attuale e passata, hanno fatto ben poco su questo tema, se non l’applicazione parziale del Piano particolareggiato del traffico della Giunta Scimone, ovvero alcune rotonde, le zone 30.

-gli interventi urbanistici di iniziativa propria realizzati, non hanno mai previsto soluzioni per la mobilità ciclabile, che è infatti inesistente nella nostra città–

-nella presentazione degli ultimi interventi (corso Garibaldi e via Principi) neppure si è pensato a una mobilità sostenibile e giusto qualche concessione ci è stata fatta su un’analisi del traffico in quella zona del centro.

-l’assoluto silenzio sul tema, ricordo ancora la negazione assoluta ricevuta dall’ass.re ai LLP alla nostra richiesta di spazi ciclabili e della necessità di un’analisi del traffico da attuare in concomitanza dell’intervento di via Principi, anche in risposta alle sollecitazioni che abbiamo dato in commissione e nella nostra proposta di attivazione del PAES;

-l’assoluta fermezza nel negare qualunque ipotesi di centro pedonale, rimanendo soli in provincia. Siamo infatti l’unica cittadina senza uno spazio pedonale in centro; abbiamo sempre i nostri miseri 50 m di via Cavour e di via Pollenzo, eppure per le famigerate polveri sottili siamo la città più inquinata in provincia e tra le prime in Regione;

-l’assoluta mancanza di controlli di accesso alla zona di traffico limitato;

-il trasporto pubblico locale che trasporta in sostanza se stesso.

-Bra dovrebbe essere una città Slow, ma è una barzelletta. Siamo in realtà in una città che le ultime amministrazioni chiaramente vorrebbero a misura d’auto, dove con la macchina si può quasi salire sulla statua del Cottolengo o sui gradini del Municipio. A proposito, ma cosa ci vuole a impedire che le auto oscurino lo scorcio più bello della nostra città?

-Dove si millanta per centro commerciale naturale un insieme di vie urbane rigorosamente aperte al traffico. Mentre qui si pensa che permettere alle auto di viaggiare in tutte le vie del centro sia uno stimolo per il commercio e ci si preoccupa che pedoni e ciclisti non tolgano spazio alle auto, nei centri commerciali e negli outlet si costruiscono borghi pedonali finti per attirare i visitatori.

-Quando si capirà che i problemi al commercio cittadino non sono le vie pedonali, ma la loro mancanza e il contemporaneo sviluppo dei centri commerciali praticamente in città?

Claudio Allasia – Consigliere del Movimento 5 Stelle Bra

Continue reading

I consigli comunali e la pubblicità delle commissioni consiliari

Lettera al Corriere

Ho letto con interesse l’ultima rubrica “PilloledalConsiglio” di cui allego foto.

Schermata 2015-11-08 alle 21.40.12 Continue reading

VIDEO DIBATTITO CANDIDATI ELEZIONI COMUNALI ALLASIA , TRIPODI, SOMAGLIA, SIBILLE

Ecco il video del dibattito pubblico del 21 maggio 2104 tra i 4 candidati sindaco per la città di Bra.

Continue reading

PiemOltre Tour 19 maggio 2014 Bra

Video completo della serata di presentazione candidati in piazza C. Alberto a Bra

Cena di autofinanziamento

domenica 11 maggio 2014 alle 19.45 si svolgerà una cena di autofinanziamento del Movimento 5 Stelle di Bra presso la Bocciofila di viale Industria, n.16 a Bra. Continue reading