DECRETO BANCHE VENETE

Quando parliamo delle banche Venete ci riferiamo alla Banca Popolare di Vicenza e a Veneto Banca. Queste banche a causa di gestioni scellerate da parte dei Consigli di Amministrazione ( ad esempio, ingenti crediti concessi ad amici e mai ripagati nonché sottovalutazione dei rischi d’impresa, investimenti sbagliati etcc ) hanno dilapidato tutto il loro capitale sociale costituito da azioni detenute dai cittadini correntisti delle banche stesse. Questi azionisti hanno perso praticamente tutto il loro investimento e ben difficilmente avranno la possibilità di recuperarlo: anni e… Continue reading

ASTI-CUNEO: BENE SBLOCCO. SUCCEDE SPESSO QUALCHE MESE PRIMA DI ELEZIONI… I CASI DELLA VITA

L’ulteriore sblocco è sicuramente una buona notizia come lo è il fatto che il tragitto non passerà sotto la collina di Verduno, come noi stessi chiedevamo e come invece la politica, le istituzioni e l’azienda aveva promosso con buona pace dei pericoli che ciò avrebbe comportato. Ci diciamo quindi soddisfatti per il momento ma riteniamo utile ricordare che almeno negli ultimi 10 anni l’Asti-Cuneo è stata rilanciata e sbloccata a pizzichi e bocconi: nel luglio 2000 veniva firmato il protocollo tra Regione e Governo per… Continue reading

Renzi non ha abolito le province e Costa non le aiuta di certo

Vi ricordate quando Renzi annuncio’ l’abolizione delle province? Da allora, grazie alla legge Delrio, sono state abolite solo le elezioni dirette dei rappresentanti provinciali ma le funzioni originarie di questi enti sono rimaste in piedi. Questo disastro di legge ha provocato un grave squilibrio finanziario visto che i bilanci delle province sono letteralmente al collasso e, anche nel caso in cui siano state trasferite delle risorse per il tramite del fondo di riequilibrio, queste sono state trattenute dalle banche e ben poco o nulla è… Continue reading

A TORINO IL DRAMMA DEL NON LAVORO

Torino, donna si dà fuoco all’Inps: è grave. “Licenziata a gennaio, non ho ancora il sussidio di disoccupazione”Lo Stato ha il dovere di intervenire, non continuiamo a fare finta che vada tutto bene, non va tutto bene!

Pubblicato da Fabiana Dadone su Martedì 27 giugno 2017

Ieri mentre eravamo in Aula a discutere le pregiudiziali di costituzionalità sul decreto banche venete siamo stati colpiti dalla notizia della donna che si è data fuoco perché disoccupata da gennaio. Lo ha fatto nella sede Inps lanciando un segnale chiaro quanto drammatico. Un grido disperato lanciato mentre qui l’Aula rigettava le pregiudiziali sul provvedimento del Governo che ancora una volta salva le banche. Eppure quelle risorse avrebbero potuto essere impiegate per i cittadini, i giovani, i lavoratori, le imprese per riavviare un circolo virtuoso… Continue reading

TARTUFI: STOP DDL AMMAZZA TARTUFI. TUTELARE LE ECCELLENZE COME IL BIANCO D’ALBA

“Quali garanzie per il tartufo italiano? Quali tutele per il ‘Bianco d’Alba’ che rappresenta il fiore all’occhiello della filiera nazionale?” Sono i quesiti posti dai deputati del Movimento 5 Stelle al Ministro Martina con riguardo al disegno di legge all’esame della Commissione Politiche agricole di Montecitorio. Con due interrogazioni, una a prima firma Dadone e una Bernini, M5S ha sollecitato il Ministero delle politiche agricole perché si fermi l’iter sul ddl ‘ammazza tartufi’ e si avvii invece il Tavolo Tecnico per la discussione e l’approvazione… Continue reading

TUNNEL TENDA: PERIZIA GEOLOGI SUL CANTIERE DEL TENDA SMONTA DICHIARAZIONI DI REGIONE E ANAS. SI INTERVENGA CON PROCEDURE STRAORDINARIE

“Non rispetta il minimo coefficiente di sicurezza. Va rifatto completamente”. E’ quanto asseriscono i periti geologi nominati dalla Procura della Repubblica di Cuneo che hanno analizzato il cantiere per il raddoppio del tunnel Tenda, in particolare il muro a fianco della strada sul lato francese, alto oltre dieci metri. Una perizia pesantissima che non lascia interpretazioni. Eppure eravamo stati appena rassicurati dalla Regione, dal prefetto e dai dirigenti dell’Anas. Perché, benché non convocati, giovedì 15 giugno abbiamo presenziato (in silenzio) alla riunione convocata dall’assesore Balocco a Cuneo… Continue reading

La svolta leghista di Fabiana Dadone (a sua insaputa)

Le #FakeNews dei giornalisti italiani colpiscono anche me… questa volta devo ringraziare FRANCESCA BUONFIGLIOLI di #Lettera43 per avermi considerata vicina ad un leghista. Lo considero un vero e proprio insulto e alle opinioni, tutte personali, della giornalista (scrive della mozione abbinata alla Lega: “Molto indirettamente visto che i testi presentavano evidenti punti in comune.”) antepongo quanto scrissi con chiarezza e senza equivoco di fraintendimenti il 25 ottobre 2016: “Nella nostra mozione noi critichiamo indirettamente la posizione della Lega e di Fedriga, che non fa altro che provocare una “guerra tra… Continue reading

Grazie a tutte le persone che ci hanno messo la faccia

La giornata odierna lascia l’amaro in bocca! Al di là delle valutazioni che dovremmo fare al più presto internamente, oggi voglio ringraziare Manuele Isoardi, Antonello Portera, Giuliano Bessone e Niko Bissardella. Il ringraziamento più grande va a loro e a tutti quelli che, candidandosi o anche solo dando una mano, ci hanno messo la faccia! Continue reading

Legge elettorale: l’impegno del M5S in Parlamento

Il MoVimento 5 Stelle è a favore delle preferenze e vogliamo aggiungerle al modello tedesco anche se non le prevede. Nelle votazioni di ieri in commissione ci siamo astenuti su tutti gli emendamenti di coloro che non vogliono andare a votare e cercano di sabotare la legge. La battaglia sulle preferenze la faremo in aula, ma tra ieri e oggi abbiamo già ottenuto tre importanti risultati: l’eliminazione dei rischi di incostituzionalità con la diminuzione del numero dei collegi uninominali, di fatto garantendo l’elezione a tutti… Continue reading

Le grandi opere incompiute della provincia di Cuneo

{{unknown}}LE “GRANDI OPERE” INCOMPIUTE CUNEESI: VERDUNO, ASTI – CUNEO E COLLE DI TENDA. MANIFESTI DEL FALLIMENTO DELLA VECCHIA POLITICA Con il sequestro del cantiere per il raddoppio del tunnel Colle di Tenda, ed i provvedimenti cautelari per nove persone tra cui il direttore dei lavori ANAS, si completa il quadro delle Grandi Opere incompiute cuneesi. Ospedale di Verduno, Asti – Cuneo e Colle di Tenda manifesti dell’incapacità della vecchia politica. L’ospedale di Verduno è l’esempio lampante di strategie e scelte dissennate. In costruzione da un… Continue reading