Una nuova legge elettorale anti MoVimento 5 Stelle

Il Pd, con il solito Verdini, si stanno organizzando per eliminare la possibilità che il MoVimento 5 Stelle vada alla guida di nuovi comuni. Il modo che hanno trovato è tanto semplice quanto ai limiti dell’eversione: anziché far decidere al popolo qual è la maggioranza, vogliono decretare che la minoranza diventi maggioranza, attraverso le ammucchiate di liste. Infatti ieri sera è arrivata in Commissione affari costituzionali una nuova legge elettorale sui Comuni che consente l’elezione del sindaco a chi raggiunge il 40% al primo turno, senza ballottaggio. Vi… Continue reading

Legge elettorale: l’impegno del M5S in Parlamento

Il MoVimento 5 Stelle è a favore delle preferenze e vogliamo aggiungerle al modello tedesco anche se non le prevede. Nelle votazioni di ieri in commissione ci siamo astenuti su tutti gli emendamenti di coloro che non vogliono andare a votare e cercano di sabotare la legge. La battaglia sulle preferenze la faremo in aula, ma tra ieri e oggi abbiamo già ottenuto tre importanti risultati: l’eliminazione dei rischi di incostituzionalità con la diminuzione del numero dei collegi uninominali, di fatto garantendo l’elezione a tutti… Continue reading

Legge elettorale e voto anticipato: le condizioni del MoVimento 5 Stelle

Si sono concluse le votazioni online su Rousseau per la proposta di legge elettorale del MoVimento 5 Stelle. Hanno partecipato alla votazione 29.005 iscritti certificati, 27.473 hanno votato sì e 1.532 hanno votato no. La legge elettorale che il MoVimento 5 Stelle voterà in Parlamento sarà il proporzionale tedesco con soglia di sbarramento al 5% ed eventuali correttivi, costituzionalmente legittimi, per garantire una maggiore governabilità, così come sancito dai nostri iscritti. È una legge elettorale costituzionale, la prima ad esserlo dopo la vergogna del Porcellum… Continue reading

Sulla legge elettorale il Pd pare confuso

Dopo settimane di farfugliamenti in commissione, giunti alla soglia del voto sul testo base da cui partire per riscrivere la legge elettorale, il partito di maggioranza dichiara che voterà contro la proposta di partire dall’Italicum corretto dalla Consulta. O si vota la loro proposta di testo o ci sarà il caos! La colpa della confusione e dei continui passi avanti e indietro è dovuta al fatto che non si riesce proprio a pensare ad una legge elettorale da scrivere insieme e che sia non una… Continue reading