Oggi è la giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Basta, non è normale che sia normale.

La Giornata mondiale contro la violenza sulle donne fu istituita il 17 dicembre 1999 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite. Da allora, rappresenta il momento più importante dell’anno per parlare, informare e sensibilizzare su questo grave problema. Che riguarda tutti i Paesi del mondo, e in particolare l’Italia.

Il 25 novembre non è una data scelta a caso, in questo stesso giorno del 1960, furono uccise le tre sorelle Mirabal, attiviste politiche della Repubblica Dominicana. È una data importante, per ricordare a tutti che il rispetto è alla base di ogni rapporto e che non possiamo continuare a veder crescere il numero delle donne che subiscono violenza (da ActionAid).

Ad oggi, le donne italiane che hanno subito qualche forma di abuso nella loro vita sono quasi sette milioni, ed è necessario intervenire per impedire che il numero delle vittime continui a crescere di giorno in giorno. Dalla ratifica del trattato di Istanbul fino al ‘Codice Rosso’, le iniziative messe in campo si sono moltiplicate nel tempo, ma il lavoro da fare per garantire la tutela delle cittadine è ancora molto.

Lo scorso 14 novembre abbiamo approvato in Parlamento una mozione sul tema che si affianca a un disegno di legge già presentato dal ministro della Giustizia, meno di un mese fa, dimostrando la grande sensibilità del MoVimento e del Governo su un tema che non deve mai essere trascurato. La mozione, che ha avuto parere favorevole dal Governo, impegna quest’ultimo ad adottare ulteriori misure per prevenire e contrastare efficacemente la violenza sulle donne, impegnandosi a proseguire con il piano antiviolenza e ad assicurare che i fondi per i centri siano erogati regolarmente.

Oggi interverrò al convegno “La Schiavitù invisibile e il business della prostituzione“ presso la Sala della Protomoteca a Palazzo Senatorio in Campidoglio, Roma, dove esporrò il lavoro fatto in Commissione antimafia nella scorsa legislatura su mafie, migranti e tratta di esseri umani che rappresenta una nuova forma di chiavitù.

Vi segnalo inoltre questa bella iniziativa nella mia città, Mondovì:

Una panchina rossa per dire no alla violenza sulle donne.È la bella iniziativa promossa dalla Città di Mondovì con la…

Pubblicato da Fabiana Dadone su Venerdì 23 novembre 2018

E  anche la nuova campagna #lapartitaditutti del Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, portata avanti dal Sottosegretario Vincenzo Spadafora:

#lapartitaditutti, la campagna del Dipartimento Pari Opportunità – Presidenza del Consiglio dei Ministriche vede…

Pubblicato da Fabiana Dadone su Sabato 24 novembre 2018

 

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi