Fuori la mafia dallo Stato! Approvato al Senato il ddl contro il voto di scambio politico-mafioso

Lo avevamo promesso e lo stiamo facendo: approvato al Senato il nuovo articolo 416 ter del codice penale, quello che colpisce il voto di scambio tra politica e mafia.

Il provvedimento prevede che chiunque accetta, direttamente o a mezzo di intermediari, la promessa di procurare voti da parte di soggetti la cui appartenenza alle associazioni mafiose sia a lui nota in cambio dell’erogazione o della promessa di erogazione di denaro o di qualunque altra utilità o in cambio della disponibilità a soddisfare gli interessi o le esigenze dell’associazione mafiosa è punito con la pena stabilita nel primo comma dell’articolo 416-bis. Inoltre, la pena è aumentata della metà se, chi ha accettato la promessa di voti, è eletto.

Dopo l’approvazione alla Camera dei Deputati della legge “Elezioni pulite” un altro passo verso elezioni trasparenti e pulite.

Nelle Istituzioni non c’è spazio per mafiosi, corrotti e furbetti. Al contrario dei precedenti governi, vogliamo alzare un muro tra le istituzioni e la criminalità organizzata. Finora abbiamo visto troppe porte scorrevoli. Il M5S non scherza, nessuno scampo a chi fa patti coi criminali.

CON LA NOSTRA RIFORMA BUTTIAMO FUORI LA MAFIA DALLO STATOLo avevamo promesso e lo stiamo facendo: abbiamo approvato al…

Pubblicato da MoVimento 5 Stelle su Mercoledì 24 ottobre 2018

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi