A33 Asti Cuneo: “l’informale” fallimento della politica cuneese

Bruxelles conferma: “Al momento nessuna decisione formale è stata presa”.

Merita un plauso pubblico il risultato raggiunto dalla politica cuneese di maggioranza (tutti insieme appassionatamente tranne che il M5S) sull’A33 Asti Cuneo perché dopo 20 e rotti anni il massimo risultato che centro destra e centro sinistra riescono a presentare ai cittadini è un via libera “informale” di Bruxelles a 20 giorni dalle elezioni…

Da una politica di corale governo simbiotico negli ultimi 20 anni, ad ogni livello, avrei preteso un titolo d’effetto tipo:”A33 l’autostrada finita!” oppure “A33 lavori in corso”. Invece nulla. Solo un via libera “informale” da Bruxelles! Poi via libera a cosa? Non certo alla costruzione.

Via libera ad allungare la concessione a Gavio gratis per avere in cambio quei lavori che Gavio avrebbe già dovuto realizzare per contratto ma non ha fatto perché lo Stato era inadempiente a sua volta…

Quindi avete capito cosa ci stanno vendendo per buono? Tutto questo tempo abbiamo dovuto aspettare Bruxelles per poter fare a Gavio un regalo conseguente alle inadempienze di chi ci ha governato… E hanno il coraggio di VANTARSI per il brillante (informale) risultato sotto elezioni! MA MI FACCIANO IL PIACERE!

L’unico risultato concreto del loro malgoverno è la situazione reale che fa bella mostra di sé sotto le colline di Verduno: un’autostrada comicamente tronca da anni ed un traffico intenso e pesante concentrato su una strada stretta, tortuosa e pericolosa. Fossimo noi al loro posto ci VERGOGNEREMMO al solo pensiero di vantarci per risultati così “brillanti” che chiamerei più correttamente grotteschi!

La risposta UFFICIALE (e non informale) della Vestager sulla A33 alla nostra europarlamentare Tiziana Beghin è la seguente:

Onorevole Membro,
Grazie per la lettera indirizzata alla mia collega Violeta Bulc, Commissaria per i Trasporti, relativi alla possibile proroga di alcune concessioni autostradali italiane.
Il Commissario Bulc mi ha chiesto di risponderti anche a suo nome. Come probabilmente saprete, nel mese di luglio 2017 il Ministro Delrio e io abbiamo raggiunto un accordo di massima sulla strada da percorrere per consentire all’Italia di realizzare nuovi investimenti nelle autostrade esistenti a scambio per un prolungamento limitato delle relative concessioni in linea con gli aiuti di Stato dell’UE e la politica degli appalti pubblici.
Su questa base, la Commissione valuterà il piano di prolungamento italiano. Al momento, però, nessuna decisione formale è stata presa.
Sig.ra Tiziana Beghin
Movimento Cinque Stelle
Gruppo EFDD
Parlamento europeo

Letter from Commissioner Vestager to MEP Beghin

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi