Giovani, sport e tempo libero

stemma

CITTÀ DI BRA

ELEZIONI COMUNALI 2014

Lista civica Movimento 5 Stelle Bra

logo

Consulta giovanile: riteniamo prioritario incentivare la partecipazione giovanile alle fasi progettuali delle iniziative amministrative, permettendo loro di crescere con una coscienza civile e di incidere concretamente sul proprio futuro. Chiediamo la collaborazione dei circoli scolastici per creare corsi che spieghino il funzionamento della macchina comunale sia dal punto di vista organizzativo che politico. Uno degli obiettivi del Movimento 5 Stelle è la partecipazione dei cittadini alla gestione della cosa pubblica e per poterlo raggiungere è necessario partire proprio dall’educazione dei bambini e dei ragazzi.

Attività extrascolastiche: in collaborazione con i vari istituti avviare attività extrascolastiche riguardanti l’educazione stradale, ambientale, alimentare e alla tolleranza reciproca.

Organizzazione di centri per l’aggregazione giovanile: vogliamo destinare locali comunali inutilizzati e di quartiere ad attività artistiche, musicali, creative per i giovani affinché diventino luoghi per lo sviluppo di idee innovative e l’espressione delle proprie abilità e passioni. Promuovere la creazione o il recupero di luoghi di ritrovo dove i giovani abbiano la possibilità di incontrarsi, confrontarsi e divertirsi.

Sport: nei parchi pubblici non ci sono spazi per l’attività sportiva libera dei ragazzi, ad es. in età di fine ciclo elementare; occorre fornire spazi nuovi e l’utilizzo delle strutture sportive comunali in modo organizzato per i giovani che non sono interessati all’attività agonistica, in collaborazione dove possibile con le associazioni sportive. Permettere anche agli sport minori di avere spazi per lo svolgimento e la promozione della loro attività.

Spazi attrezzati: spazi aperti e gratuiti nei parchi cittadini e nelle aree di quartiere, per incentivare i giovani in età scolare a praticare sport. Oramai l’ora di educazione fisica contemplata nelle scuole non è più sufficiente, per cui incentivare lo sport è anche compito dell’amministrazione comunale e non solo delle associazioni sportive.

Promozione di uno sportello d’ascolto per disagi giovanili: aiutare l’adolescente nel processo di definizione della propria identità personale permettendogli di coltivare la propria dimensione affettiva, sociale, civica, culturale e ricreativa; al fine di limitare per quanto possibile i disagi che possono dipendere dalla difficoltà di inserimento nel tessuto sociale, o da episodi di bullismo. Lo sportello informatico e fisico dovrebbe inoltre informare sulle attività ludiche, sportive, di formazione, artistiche.

Trasporto pubblico per giovani: incentivare l’uso del trasporto pubblico da parte dei giovani, per coprire i percorsi verso alla scuola, i centri sportivi e il centro città con abbonamenti a prezzo agevolati. Collegamenti verso le principali attrazioni del territorio convenzionandosi con trasportatori privati, al fine di ridurre gli incidenti stradali.

Nuovi parchi a misura di bambino: implementazione delle strutture già esistenti al fine di migliorare l’offerta alla collettività. Allestire, dove mancanti, aree attrezzate con altalene, labirinti e percorsi su tappeti antiurto, e delimitare le aree esistenti in modo da renderle sicure.

Indice programma